Home Notizie Sono inizate dal 15 febbraio le iniziative per una cultura della legalità

Sono inizate dal 15 febbraio le iniziative per una cultura della legalità

Data notizia: 
Venerdì, 10 Febbraio, 2017

 

“Parlare di legalità, riflettere sul significato di questo valore, approfondire il tema delle mafie nelle molte sfaccettature che questo complesso fenomeno presenta, favorire la crescita di una cittadinanza attiva e critica che sappia dare il proprio contributo alla crescita del nostro Paese”.
Con queste parole la Consigliera provinciale delegata all'istruzione Grazia Sinagra, ha presentato il ciclo di iniziative “Momenti per la legalità”, promosse da Provincia di Lucca, Associazione Libera e Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea che ha visto la collaborazione dei Comuni di Lucca, Altopascio, Barga, Borgo a Mozzano, Camaiore e Gallicano. 

Si è trattato di eventi rivolti alle scuole, di ogni ordine e grado, del territorio provinciale e a tutta la cittadinanza. Anche i più piccoli hanno potuto partecipare ad alcune iniziative in programma, accostandosi a queste difficili tematiche tramite l’originale modalità del fumetto. E’ grazie infatti ad una sinergia con Lucca Comics and Games che nei giorni 15, 16 e 17 marzo, Palazzo Ducale ha ospitato gli autori di un fumetto sul tema della legalità, rivolto ai bambini.

Non sono mancati gli approfondimenti sul tema delle origini della mafia e delle infiltrazioni mafiose sui nostri territori; argomenti che sono stati trattati con due corsi (rivolti ai docenti e aperti a tutta la cittadinanza). Il 15 ed il 22 febbraio a Palazzo Ducale, alle 17.30, si sono tenuti due incontri di approfondimento sulle origini e lo sviluppo delle mafie, con un focus sulla presenza delle mafie nei nostri territori. La prima conferenza ha visto la presenza del prof. Paolo Pezzino e del prof. Alberto Vannucci, i quali sono intervenuti sul tema “mafia, imprenditoria e corruzione: il caso italiano”. Il secondo appuntamento ha avuto come argomento “Le mafie, un fenomeno solo meridionale?”, con la presenza di Marco Antonelli e Andrea Bigalli.

Per gli studenti più grandi erano previste a marzo le proiezioni di alcuni film, in collaborazione con il Cineforum Ezechiele. Il 21 marzo – Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie - Libera ha organizzato iniziative sul territorio regionale e locale. “Un percorso che – aggiunge la consigliera Sinagra - a 25 anni dall’uccisione dei giudici Falcone e Borsellino ma anche del Maresciallo dei Carabinieri Giuliano Guazzelli originario di Gallicano - ci auguriamo possa essere uno strumento di conoscenza e di crescita per il mondo scolastico e per tutta la comunità”.

Entrando nel dettaglio delle iniziative rivolte alle scuole, erano previste tre proiezioni, all’Auditorium della Fondazione Banca del Monte in Piazza San Martino alle 10: giovedì 9 marzo “La mafia uccide solo d’estate” di PIF (2013); giovedì 23 marzo 2017 “Alla luce del sole” di Roberto Faenza (2005), giovedì 30 marzo 2017 “Una vita tranquilla” di Claudio Cupellini (2010) (per scuole superiori e terze medie).La rassegna è continuata giovedì 16 e venerdì 17 marzo quando a Palazzo Ducale si sono tenuti workshop – rivolti alle ultime tre classi delle scuole primarie - con Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, autori del libro “La mafia spiegata ai bambini: l’invasione degli scarafaggi” (Beccogiallo Edizioni). Nel pomeriggio del 15 marzo (17,30 a Palazzo Ducale) l'incontro con i fumettisti era aperto a tutti.

Il 21 marzo, giornata della memoria delle vittime innocenti delle mafie, l’Associazione Libera – con la collaborazione di associazioni ed enti locali del territorio – ha organizzato una manifestazione a Lucca, mentre a chiusura delle iniziative – il 19 maggio – si è tenuto un incontro con Margherita Asta a Palazzo Ducale, testimone della strage di mafia di Pizzolungo (Trapani) del 1985, nella quale persero la vita sua madre e i suoi fratelli gemelli di 6 anni.

Ci sono stati, infine, tre interessanti Concorsi sul tema della legalità promossi dai Comuni di Altopascio, Camaiore e Gallicano (per informazioni è possibile contattare i Comuni stessi).
Per ulteriori informazioni  contattare l'Ufficio Scuola per la Pace della Provincia: tel. 0583 417481 – email scuolapace@provincia.lucca.it