Scheda H

Restauro pavimento in cotto

Smontaggio dei pezzi deteriorati, rotti, disancorati o non omogenei, asporto del letto di posa, inserimento del pezzo di recupero perfettamente ripulito ed adattato se necessario, compreso fornitura e posa di eventuali elementi mancanti o rotti con cotto della stessa forma e dimensione, compreso tagli, stuccare dei giunti e quant’altro necessario.
Accurata rimozione manuale sia dei vecchi trattamenti a cera che dei depositi grassi e di sporco in genere mediante l’impiego di spugne imbevute in una soluzione satura di acqua demineralizzata ed ammonio carbonato, previa azione meccanica con spazzole di radica o nylon per facilitare la rimozione dei depositi pił tenaci, trattamento da ripetersi fino alla completa asportazione di tutti gli strati sovrapposti alla superficie originale.
Successiva sciacquatura di tutta la superficie del pavimento al fine di rimuovere i residui della soluzione impiegata per la pulitura precedentemente descritta.
Applicazione finale di cere naturali neutre e successiva spannatura e lucidatura finale compreso sistemazione delle stuccature dei giunti mancanti o sottoquota da eseguirsi mediante ripulitura dei giunti stessi per l’asportazione di malta incoerente sporcizia e quant’altro non compatibile e nuova stuccatura con malta di grassello additivata con calce “Lafarge” e resina acrilica in emulsione acquosa e pigmentata con colori minerali al fine di inserire le nuove stuccature nelle rimanenti antiche e originali.